Fotogramma d’oro

Si può partecipare entro il 21 marzo con un corometraggio. Il direttore artistico Francesco Coglitore: «Il festival sarà caratterizzato da un forte rinnovamento nella struttura organizzativa e nei contenuti»

MESSINA. Una storica rassegna del cinema indipendente per la prima volta a Messina. La 48esima edizione del Fotogramma d’oro Film Festival è in programma, nella sala “Fasola”.

In particolare, è possibile partecipare entro il prossimo 21 marzo con un cortometraggio (per ogni dettaglio e per scaricare il bando www.fotogrammadoro.com).

“Per la prima volta, il Festival si svolgerà a Messina dal 25 al 28 maggio e si caratterizzerà per il suo forte rinnovamento”, sottolinea il presidente della Federazione Nazionale Cinevideoautori Francesco Coglitore.

Contenuti rinnovati

Possono essere iscritte opere di qualsiasi genere (soggetto, documentario, animazione) realizzate senza fini commerciali dal 2013, la cui durata non deve superare i 20 minuti e che non siano state presentate in precedenti edizioni del Fotogramma. Il tema è libero.

Una giuria di esperti assegnerà Fotogramma d’Oro, Fotogramma d’Argento e Fotogramma di Bronzo e i premi speciali, mentre un’altra giuria assegnerà un premio per la sezione dedicata ai giovani autori nati dal 1990 e altri riconoscimenti: “Il tuo Fotogramma d’Oro”, ovvero uno spot che diventerà il teaser dell’edizione 2016 del Festival; “guerrilla Cinema”, per opere al massimo di cinque minuti realizzate con tecniche non convenzionali; AmbietiAmoCi, sezione a tema fisso: “Mediterraneo da Vivere: tra Ambiente e Arte, Cultura e Tradizioni, Gastronomia e Storia” (al massimo di quindici minuti).

Con la FNC – Federazione Nazionale Cinevideoautori, promotrice del Festival, collaborano diverse realtà culturali significative: la rassegna “Corto di sera”; l’associazione culturale messinese “Proposizione scenica”; il Laboratorio Psicoanalitico “Vicolo Cicala” di Messina; “AluMnime”, Associazione degli ex studenti dell’Università di Messina; il Cineforum Orione; Messina Film Commission; l’associazione culturale “Arknoah”, l’associazione culturale “Cantina45”; l’associazione culturale “Maneggiare con cura” di Letojanni; Magika Edizioni e il Cineclub “X Musa” di Milano.

“Per la prima volta, il Festival si svolgerà a Messina e si caratterizzerà per il suo forte rinnovamento sul piano dei contenuti e della struttura organizzativa”, sottolinea il presidente della FNC e direttore artistico Francesco Coglitore.

Si tratta di un ritorno in grande stile di una rassegna di cortometraggi, a Messina, più di dieci anni dopo le quattro edizioni del Festival “L’occhio del Ciclope”, realizzato dallo stesso Coglitore (con l’associazione “Proposizione scenica”) e da Michele Castori, ora direttore tecnico del Fotogramma d’oro.

Share:

Rispondi

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial