Raid Etna, mille km in un mare di luce…

Diciannovesima edizione della gara siciliana, che viene giudicata come una delle più belle manifestazioni per vetture d’epoca che si svolgono in Europa. In lizza ottanta concorrenti “continentali”

Partire da Palermo con una carovana di 80 auto storiche. Far divertire i concorrenti, mostrando tutte le eccellenze della terra di Sicilia, arte, natura ed enogastronomia.

Accogliere festosamente e premiare tutti a Catania. Il programma del Raid dell’Etna è sempre lo stesso, ma uguale mai.

E per questa diciannovesima edizione (24 settembre-primo ottobre), il motivo conduttore scelto dai dieci infaticabili organizzatori della Scuderia del Mediterraneo sarà davvero impegnativo: le meraviglie arabo-normanne di Palermo, con una mattinata tutta turistica; i Fenici dell’isola di Mozia; l’imponenza maestosa dei templi greci di Selinunte; le fantasmagoriche cave di sale di Realmonte; le ceramiche luminescenti di Caltagirone; e, come sempre, sua maestà l’Etna.

Mille chilometri km in senso antiorario, soste pranzo nello splendore delle ville nobiliari, cinquanta prove speciali per chi non può fare a meno di un po’ d’agonismo, immancabile Coppa delle Dame in notturna nel centro di Catania, riservata alle sole signore.

Il programma é stato – come sempre – tagliato su misura per ospiti non siciliani, per appassionati di auto storiche ai quali farà piacere trascorrere una settimana in Trinacria a bordo della propria vettura. Che potrà esser imbarcata a Genova, Livorno, Civitavecchia o Napoli con tariffe ultrascontate, proprio per invogliare tutti gli amici continentali a scendere a sud.

Altra tecnica degli organizzatori per convincere i “clienti” é quella presentarsi con un proprio stand a tutte le grandi manifestazioni che riguardano il mondo delle vetture d’epoca.

Stefano Consoli e Giovanni Spina non mancano mai di offrire un dolcetto di mandorle o un calice di bianco ai visitatori che si accalcano ad Essen o a Milano, a Parigi o a Padova.

E ormai hanno gioco facile nel riempire i posti disponibili.

Meglio affrettarsi allora: su www.raidetna.it si possono approfondire tutti i particolari della manifestazione, tappa dopo tappa, orari, premiazioni, costi e trofei. E regalarsi una bella settimana nel “mare di luce” che è la Sicilia nei primissimi giorni d’autunno.

Share:

Rispondi

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial