Licata, scontri tra la Polizia e i proprietari delle case abusive: cinque arresti

Oggi pomeriggio a Licata, in contrada Gallo d’Oro, nuovo episodio nella vicenda delle demolizioni delle case fuorilegge: i proprietari delle case che stavano per essere abbattute hanno tentato un’estrema difesa cercando di fermare le procedure di demolizione, venendo così a contatto con gli agenti. Cinque le persone arrestate.

È di cinque arrestati il bilancio degli scontri avvenuti oggi pomeriggio a Licata tra i proprietari delle case abusive in contrada Gallo d’Oro e i poliziotti che stavano sorvegliando sull’operato delle ruspe in azione.

Secondo le prime ricostruzioni, i titolari dei fabbricati che stavano per essere abbattuti hanno tentato un’estrema difesa delle loro proprietà cercando di fermare le procedure di demolizione e sono così venuti a contatto con le forze di polizia presenti sul luogo.

A quel punto tra agenti e manifestanti il contatto è stato inevitabile e al termine della bagarre sono stati cinque le persone arrestate in flagranza di reato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale, sotto il coordinamento sostituto procuratore della Repubblica di Agrigento Salvatore Vella.

Rispondi

Condividi