Fiumefreddo, in preda ai fumi dell’alcool picchia la madre : arrestato un 25enne

Un 25enne di Fiumefreddo è stato arrestato dai Carabinieri: ieri notte, al culmine di una lite per futili motivi e in preda ai fumi dell’alcool, l’uomo ha aggredito e picchiato in maniera selvaggia la madre. La vittima, soccorsa dai sanitari del 118, è stata trasportata all’ospedale di Taormina. Il giovane dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali

In preda ai fumi dell’alcool ha picchiato la madre in maniera selvaggia, provocandole un trauma cranico e diverse ecchimosi in varie parti del corpo che che i sanitari dell’ospedale di Taormina hanno giudicato guaribili in 25 giorni.

E c’è l’inquietante sensazione che sarebbe potuta andare anche peggio se ieri notte il 25enne Gabriel Pocorobba non fosse stato bloccato dall’intervento dei Carabinieri di Fiumefreddo – allertati dalla chiamata al 112 di un vicino di casa – i quali hanno fatto scattare le manette ai polsi dell’uomo, il quale adesso dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

Secondo le ricostruzioni dei militari dell’Arma, il Pocorobba che avrebbe aggredito la madre al culmine di una lite per futili motivi: la vittima ha potuto fare ben poco per difendersi.

Come disposto dall’Autorità Giudiziaria, il giovane è stato rinchiuso nel carcere catanese di Piazza Lanza.

Rispondi

Condividi