Amministrative Villafranca Tirrena, De Luca “battezza” Celeste

VILLAFRANCA TIRRENA.I mammut della politica devono lasciare spazio al nuovo. Niente più baronie né clientelismi. Questi modelli sono ormai inefficaci. Non c’è più bisogno di slogan, ma solo di fatti”. Sprezzanti le parole di Cateno De Luca, leader del movimento Sicilia Vera, che ha presentato stamane, nell’aula consiliare di Villafranca Tirrena, il candidato Sindaco Antonio Celeste, insieme a parte della lista “Cambiare è possibile”. Erano presenti, infatti, i consiglieri uscenti Attilio Romeo, Giovanni Cucinotta e Daniela Zirilli.

Nel corso degli interventi dei vari candidati, il denominatore comune è stato rappresentato da un’aspra critica nei confronti dell’uscente amministrazione De Marco. Le critiche, soprattutto quelle dei candidati Cucinotta e Zirilli, sono state suffragate da un’esperienza diretta dei due. Entrambi hanno deciso di prendere le distanze dal sodalizio di De Marco: Zirilli dopo pochi mesi dalla sua elezione nel gruppo di maggioranza nel 2012, Cucinotta per la nuova tornata elettorale.

De Luca e Celeste in aula consiliare a Villafranca Tirrena

Si imputano gravi colpe all’amministrazione uscente, tra cui quella di aver subordinato il benessere e gli interessi della collettività a quelli di una ristretta cerchia di persone, in un contesto che, nella sua arringa finale, De Luca ha definito “omertoso, tipico di una visione della realtà che purtroppo conosciamo, ma che non deve essere la nostra”.
Il candidato sindaco, durante il suo intervento, ha offerto una panoramica di quello che sarà il programma – completo e da rifinire per la presentazione ufficiale – “snello, realizzabile, sostenibile, non prolisso o preconfezionato come un catalogo dell’Ikea”. Le parole-chiave del programma sono state indicate sotto le voci di trasparenza e legalità.

Di particolare interesse per il dibattito politico villafranchese è l’obiettivo di Celeste quello di risolvere l’annosa questione dell’ingente debito pubblico “attestato intorno ai 5 milioni, ma non si sa se possano venire fuori nuove indiscrezioni circa l’effettivo stato dei bilanci comunali”. Sarà messa in atto un’operazione per il contrasto all’evasione fiscale, verranno garantiti i servizi essenziali, dal decoro urbano alla manutenzione degli istituti scolastici e degli altri edifici e infrastrutture pubbliche.

Sarà data grande importanza anche all’ambiente, con una conversione al led dell’illuminazione pubblica, con una lotta senza quartiere all’impianto di imprese che gestiscano la lavorazione dei rifiuti pericolosi e tossici, – un chiaro riferimento alla Gestam, non nominata durante l’intervento – e infine la manutenzione del depuratore, che emette rifiuti in percentuale superiore rispetto ai limiti imposti da legge.

La presentazione si è conclusa con i ringraziamenti a un personaggio di spicco nell’agone politico villafranchese, Pietro Costagiorgiano, che si è fatto promotore e sostenitore della creazione della lista di Antonio Celeste. Dopo aver messo da parte i vecchi rancori, una migliore conoscenza tra i due personaggi politici ha permesso un dialogo e un riavvicinamento di idee, nel ringiovanire l’amministrazione villafranchese, portando una ventata d’aria fresca nella “più che trentennale esperienza villafranchese con gli stessi volti”, secondo quanto affermato nel corso dell’incontro.

L’ultimo invito avanzato da Cateno De Luca e Antonio Celeste è per domenica 14 maggio alle 19,30, in Piazza De Curtis, dove si terrà il primo comizio della compagine di “Cambiare è possibile”. L’atmosfera inizia a farsi calda nel contesto pre-elettorale villafranchese. Non tarderanno sicuramente le risposte degli altri due candidati a sindaco, Salvatore Puglia e Matteo De Marco. Gli schieramenti si definiscono meglio, le idee iniziano ad essere espresse e la data delle elezioni si fa sempre più prossima.

Gli sfidanti Puglia, De Marco e Celeste
Share:

2 pensieri riguardo “Amministrative Villafranca Tirrena, De Luca “battezza” Celeste

Rispondi

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial