“The Truman Boss”,Credeva di essere nel mirino della mafia ma era una truffa

La storia vera di Vincenzo Balli, imprenditore siciliano che viene convinto dal socio, Mario Musotto, di essere nel mirino della mafia. La sua esistenza e quella della sua famiglia precipitano così nell’incubo di una vita blindata, sotto protezione dell’antimafia. Fino a quando, insospettito da alcuni segnali, Vincenzo fa una scoperta sconcertante.

E’ la trama del libro “The Truman Boss” edito da Castelvecchi, scritto a quattro mani dallo stesso Vincenzo Balli e da Giuseppe Lo Bianco, 58 anni, cronista giudiziario da oltre trenta anni a Palermo, che collabora con il Fatto Quotidiano ed ha al suo attivo numerose pubblicazioni. Il libro è stato presentato in varie città siciliane, nei giorni scorsi anche alla Feltrinelli di Messina. Vincenzo Balli, 47 anni, è un imprenditore dello spettacolo, Patrizia Trovato, sua moglie è una casalinga impegnata nell’educazione di Lucrezia, l’unica figlia oggi tredicenne. La loro vita cambia improvvisamente quando il socio di Vincenzo gli confida di avere catturato, quand’era carabiniere, un boss mafioso che gli ha giurato vendetta. Vincenzo decide di aiutarlo e lui e la sua famiglia precipitano nell’incubo di una vita blindata. Sono due anni di inferno, tra nomi di copertura, mail criptate, passamontagna, microspie, appostamenti di uomini senza volto sul tetto che continuano a condurre indagini antimafia, tra conflitti a fuoco, sequestri di persona e arresti di mafiosi, carabinieri torturati e poi rilasciati da Cosa Nostra e uno persino ucciso. Ma quando Vincenzo, insospettito da strani segnali, chiede notizie del programma di protezione fa una sconcertante scoperta. Nella Sicilia dove mafia e antimafia incrociano i propri destini in modo sempre piu’ ambiguo l’incredibile storia di una famiglia segregata per motivi oscuri diventa metafora
dell’orizzonte prospettico sempre piu’ sottile che separa realtà e finzione.

Vincenzo è stato paracadutista della Folgore a Pisa e con ex militari ha fondato un’agenzia di investigazioni private. Dall’inizio degli anni ’90 ha organizzato in Sicilia i concerti degli artisti di maggior successo, da Francesco De Gregori a Lucio Dalla. Oggi promuove il turismo nell’isola organizzando vacanze rilassanti, come la pesca turismo, e adrenalitiche in deltaplano e parapendio.

Share:

Rispondi

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial