Zabut Festival, la storia continua

Organizzato dall’Associazione culturale “Taglio di Rema” con il supporto del Comune di Savoca e della Parrocchia S. Maria Assunta, il Zabut Festival presenterà cortometraggi provenienti da 10 nazioni che saranno giudicati da una giuria costituita dagli addetti ai lavori Marco Bellano, Puccio Castrogiovanni e Luca Pulvirenti.

Il festival si svolgerà dal 28 al 30 luglio e la proiezione avrà luogo nel sagrato della chiesa di San Michele. Il pubblico delle prime due serate sarà chiamato a votare i propri film preferiti tramite apposite schede fornite dal comitato organizzatore. Durante la terza serata verrà presentata la giuria e saranno consegnati: il premio Zabut per il miglior corto dell’edizione 2017, il premio alla migliore colonna sonora originale, il premio esterno Cinit-Cineforum Italiano e il premio del pubblico. Quest’ultimo verrà assegnato dal pubblico della terza serata che sceglierà tra i corti più votati delle prime due.

Il pubblico della scorsa edizione dello Zabut Festival

In concomitanza con il Festival si svolgerà anche il workshop “Stop-motion e puppet making” a cura del regista e illustratore romano Stefano Bessoni. I lavori finali del workshop verranno presentati domenica 30 luglio 2017, durante la cerimonia finale del Festival.

Ogni premiazione sarà seguita dalla proiezione del corto premiato. La serata del 30 sarà anche scandita da alcune proiezioni di classici dell’animazione dell’epoca del muto che verranno accompagnati dal vivo da vari musicisti e compositori tra i quali: Puccio Castrogiovanni dei Lautari, Ottavio Leo e Andrea Nunzio, Santino Scarcella, Simona Rigano e Sofia Ferraro dei Conqueror.

La sera si concluderà con un dj-set curato dal DJ Duffy Duck . Oltre alle proiezioni, il Festival prevede due mostre permanenti di disegni, storyboard, schizzi, degli autori selezionati, riguardanti le edizioni del festival 2016 e 2017.

Divenuta una delle capitali siciliane del cineturismo, famosa per essere stata location del Padrino di Francis Ford Coppola, la città di Savoca rappresenta al meglio l’ esempio concreto dei benefici economici che una produzione cinematografica può portare in un territorio.

Lungo l’elenco dei partner istituzionali che supportano il Festival: l’ANG (Agenzia Nazionale Giovani), il Centro Sperimentale di Cinematografia di Torino (corso di Animazione), l’Università di Catania, il DAMS di Messina, (il Fotogramma d’Oro di Messina), la Messina Film Commission, la Brigulio Film, il Cinit –Cineforum Italiano, e l’Accademia di Belle Arti di Palermo.

 

Share:

Rispondi

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial